Stasera no – remake

E anche stasera: niente, non mi viene in mente niente.

O meglio: mi vengono in mente troppe cose, alcune molto autobiografiche e in tempo reale (e preferisco farle decantare), altre troppo lontane e strappalacrime. E poi c’è sempre il filone “cucina sentimentale per dummies” (vedi qui, poi quie qui), con un quarto post che sobbolle in pentola ma non è ancora cotto a puntino.

Queste ripetute crisi creative hanno essenzialmente due ragioni. Continue reading “Stasera no – remake”

“Io non sono un ladro di fiori”

Io sono nata e cresciuta a Mestre, e ci vivo ancora.

Credo sia opportuno chiarirlo fin da subito: non è una cosa di cui vado particolarmente fiera, ma nemmeno una cosa di cui mi lamento. A me, Mestre piace – una città più grande mi andrebbe stretta.

Mestre ha un bosco. Sissignori.

Continue reading ““Io non sono un ladro di fiori””

C’ho delle perplessità / update

Lo scambio di email nel post di ieri – nomi a parte – è reale.
Stamattina una gentilissima impiegata del Comune di Venezia mi ha scritto, informandomi che in realtà potevo completare online la mia registrazione per accedere alla rete wifi comunale, semplicemente inserendo il numero della mia carta d’identità, quello del cellulare e un indirizzo email valido.
Cosa che io avevo già fatto, se proprio devo dirla tutta.

Continue reading “C’ho delle perplessità / update”