Un giro di hully gully

Avete presente quei balli di gruppo, in cui fai un passo avanti e due indietro, e poi ti giri dall’altra parte e rifai le stesse mosse, e alla fine ti muovi un sacco, però poi torni sempre più o meno allo stesso posto da cui sei partito?

Ecco, questo blog balla un po’ allo stesso modo.

All’inizio di quest’anno ho provato (maldestramente, molto maldestramente) a trasformarlo in qualcosa di più professionale, immaginandolo un po’ come vetrina e un po’ come palestra per le mie conoscenze e abilità nel campo della comunicazione. Eh.

Gli avevo perfino cambiato nome: per nove mesi l’header è stato “Dire Bene Blog” – e ha rischiato di essere il suo epitaffio.

La sindrome dell’impostore – che ahimè mi divora fin dalle elementari – mi ha paralizzata e inibita: chi sono mai io per parlare di comunicazione, con competenza e sicurezza?  Quanto potranno mai valere vent’anni di lavoro sul campo, e un continuo interesse a scoprire cose nuove? Chi mai sarà interessato a leggere quello che ha da dire una cinquantenne attratta dai voli pindarici?

E poi, quel nome,”Dire Bene”. Contiene parecchio di me, ma a voler ben guardare è più una missione che una rappresentazione di chi sono. E suona anche un po’ spocchioso. Il blog di Hermione Granger, in pratica.

Il fatto è che io sono proprio “Soprattutto Eventuali”, dentro.

Questo nome mi corrisponde assai – corrisponde a questa donna molto curiosa e fondamentalmente entusiasta, che ha il Tenente Colombo come personal stylist e una manciata di petardi come hairdresser di fiducia. Che è incline alla procrastinazione, e le migliori scoperte le ha fatte camminando sui sentieri del pensiero laterale. Che ne sa, di comunicazione, e vorrebbe saperne sempre di più – ma alla fin fine non è così ansiosa di accreditarsi come la massima esperta mondiale nel settore.

E il mio blog mi piaceva soprattutto perché era il mio spazio libero: di comunicazione, certo, di gioco, di espressione, di riflessione. Palestra e vetrina, anche – ma senza troppe ansie e pressioni. Un luogo per scrivere, perché a me piace scrivere.

Così, ho deciso: ho acceso il giradischi, ho messo su un disco hully gully , ho cominciato a ballare fino a tornare al punto da dove ero partita.

Chiamatemi Soprattutto Eventuali.

nigel-tadyanehondo-346836

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...